Le 6 case più sicure al mondo

 

1. The Safe House, Varsavia (Polonia).

Creata dallo studio di architettura della KWK Prones, questa è una casa a due piani che vuole fornire il massimo della sicurezza a chi vi risiede. Possiede un solo ingresso, situato al secondo piano, al quale si può accedere dopo aver attraversato un ponte levatoio.

La parete esterna è costituita da vari componenti mobili che fanno in modo che questo edificio possa essere aperto al paesaggio circostante o totalmente chiuso al mondo.

 

2. The Cold War Adirondack Park Missile Silo House, New York (Stati Uniti).

Questo edificio si trova all’interno dell’Adirondack State Park - New York ed è stato costruito in occasione della Seconda Guerra Mondiale. Originariamente utilizzato per il lancio dei missili, è costituito da una parte fuori terra e, soprattutto, da un seminterrato.

Quest’ultimo attualmente contiene una comoda sala da pranzo e un soggiorno con due stanze da letto e bagni in marmo.

 

3. The Winding Tower Shime Coal Mine, Fukuoka (Giappone).

Conosciuta inizialmente come un vero e proprio rifugio contro l’invasione degli zombie, questa torre è alta oltre 150 metri ed era originariamente una classica torre di sicurezza. Nel corso degli anni, hanno provato a costruirci intorno anche un parco dedicato a Gulliver, ma con scarso successo. Si tratta di una struttura rimasta in funzione per oltre venti anni, fino al 1963, anche se ancora oggi è facilmente difendibile.

 

4. Atlas Base F Missile, Abilene (Texas, USA).

L’idea è di Bruce Townsley che, nel 1997, ha avuto la brillante idea di pagare la bellezza di 99 mila dollari per acquistare una base missilistica di questo tipo nello Stato del Texas.

Stiamo parlando di un edificio di dimensioni piuttosto imponenti, nella maggior parte del quale Townsley ha preferito lasciare tutto com’era. Soltanto una parte è diventata una casa, mentre il missile mantiene intatto le sue funzioni di mezzo d’emergenza.

 

5. La casa di Bjork (Elliðaey, Islanda).

Su un isola a due passi dall’arcipelago di Vestamannaeyjar sorge una casa circondata dal mare e da un panorama suggestivo. Si tratta di un edificio estremamente solitario, noto per essere stato donato dal governo islandese alla cantante Bjork, come ringraziamento per il lustro regalato alla sua nazione in tutto il mondo.

L’artista, tuttavia, non ha mai accettato questo regalo.

 

6. Dunbar Roccia, Guanaja (Honduras).

Scoperta da Cristoforo Colombo nel 1502, questa isola suggestiva si trova a 70 miglia a nord della parte continentale dell’Honduras e ospita una casa costruita direttamente sulla roccia Dunbar.

Questo appartamento è costituito da un totale di sei camere, ognuna delle quali possiede un bagno e un balcone che offre la vista di un paesaggio mozzafiato. Si trova a 30 metri di altezza rispetto ad una barriera naturale e conferisce un’estrema sicurezza a chi la abita.

fonte: letalpe.com

FARE L’ARCHITETTO NONOSTANTE TUTTO

Fonte: un’amica di Facebook.

Si definisce Architetto una figura mitologica, parte artistica e parte tecnica che, dopo aver sostenuto 30 esami universitari ed un esame di abilitazione professionale, si ritrova nei primi dieci anni de…lla sua carriera a “tirar linee” presso lo studio di un collega senior, guadagnando meno di € 1.000,00/mese. Quando il povero sventurato decide di provare a far decollare la sua attività di libero professionista deve: iscriversi (a pagamento) all’ordine professionale e all’Inarcassa, versando il 10% del fatturato (per poi avere, dopo 30 anni di attività, una pensione di 700 euro); stipulare (a pagamento) una assicurazione professionale; dotarsi (a pagamento) di firma digitale; abbonarsi (a pagamento) alla piattaforma Sister; curare (anche a pagamento) il continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale; acquisire almeno 90 crediti formativi professionali ogni tre anni (con un minimo di 20 all’anno, di cui almeno 4 sui temi della Deontologia e dei Compensi professionali); dotarsi (a pagamento, circa € 1.200/anno), a partire da domani, 1 Luglio 2014, di Pos per consentire ai clienti che pagano, di farlo tramite bancomat; seguire un corso intensivo di circo per imparare a fare i salti mortali in modo da procurarsi lavoro; dotarsi di scarpe da ginnastica comode per correre dietro ai clienti morosi. Con l’abolizione delle tariffe, poi, lo sventurato deve giocare al ribasso, rendendosi conto che lavora non chi è più competente ma chi è più conveniente.
Il povero sciagurato, quando poi decide di uscire per distrarsi un po’, troverà sempre, nel corso di una cena, una persona che gli dirà ” ah sei Architetto, ho in borsa la piantina della casa che ho appena comprato, mi dai qualche idea al volo?” o peggio ancora ” sei Architetto? Anche mia moglie ha buongusto ..”
Allora diamo i numeri!! Dal rapporto 2013 CNAPPC/CRESME, in Italia ci sono 150.000 architetti, 2,5 per 1000 abitanti, in Europa 1 Architetto ogni 1000 abitanti; in 20 anni gli architetti sono raddoppiati; il 40% degli architetti è costituito da donne; a 10 anni dal conseguimento del titolo, il reddito mensile medio netto è € 1300; per il 32 % degli architetti l’insoluto raggiunge il 20% del volume d’affari annuo ed infine sono necessari 150 giorni per ottenere un pagamento dalla pubblica amministrazione, 117 dalle Imprese.
Dopo queste premesse non mi resta che rivolgermi ai miei colleghi, Architetti, Paesaggisti, Pianificatori, Certificatori, Impiantisti, Designer, Urbanisti, Ctu : FATE L’AMORE, NON FATE L’ARCHITETTURA !! Così in questa giungla siamo in meno a lottare per la sopravvivenza. Ad ogni modo, qualunque cosa vogliate fare, l’amore o l’architettura, fatelo con passione, così come faccio io!

Na Tizia

Zaha per le olimpiadi di Tokyo 2020

Fonte: Repubblica.it Questo che vedete è il progetto del nuovo stadio che sorgerà a Tokyo per le Olimpiadi del 2020. Basta vederlo, per capire chi è il progettista: la designer irachena Zaha Hadid, celebre in tutto il mondo per il suo tratto fluido, che è diventato il segno distintivo del suo progettare. Quest’opera monumentale però [...]

Il risparmio energetico in bagno

Molti potrebbero chiedersi cosa c’entra il risparmio energetico con il bagno. Altri invece potrebbero già aver risolto il loro dubbio facendo alcuni ragionamenti. Ad ogni modo è importante sapere come poter risparmiare energia e non solo, anche in una stanza così importante per la nostra casa e la nostra vita. Con questi presupposti in mente, [...]

L’Antitrust contro gli architetti di Roma, Firenze e Torino: basta software per calcolare le parcelle

Fonte: www.ediliziaeterritorio.ilsole24ore.com L’Autorità garante del Mercato ha aperto un’istruttoria contro i tre ordini provinciali per violazione delle norme sulla concorrenza. Dura reazione del Consiglio nazionale: «Atto basato sul pregiudizio» Architetti di Roma, Firenze e Torino nel mirino dell’Antitrust. L’Autorità garante del mercato ha deciso di aprire un’istruttoria per verificare l’esistenza di “intese” capaci di alterare [...]

14. Biennale di Architettura: tutti i vincitori

La Giuria internazionale della 14. Mostra Internazionale di Architettura composta da Francesco Bandarin (Presidente, Italia), Kunlé Adeyemi (Nigeria), Bregtje van der Haak (Olanda), Hou Hanru (Cina), Mitra Khoubrou (Emirati Arabi Uniti), ha deciso di attribuire nel modo seguente i premi ufficiali: Leone d’oro per la migliore Partecipazione Nazionale alla Corea Crow’s Eye View: The Korean [...]