Alberto Apostoli disegna la nuova SPA di Grado

19/04/2018

Alberto Apostoli per la nuova SPA delle Terme di Grado.

Lo Studio veronese annoverato nella cordata che ha vinto la gara di architettura per la ristrutturazione del polo termale friulano.

Lo studio Apostoli si occuperà di disegnare la SPA delle nuove terme di Grado, nell’ambito del progetto, frutto della collaborazione di importanti studi professionali capitanati da Archest, che si è aggiudicato il concorso di architettura per la ristrutturazione dell’intero complesso.

La riqualificazione del polo termale è un importante tassello per il rilancio turistico di Grado, che si contraddistingue come località termale marina, vantando una tradizione che risale agli inizi dell’ottocento, confermata poi dalla realizzazione delle prime terme marine nel 1932 e dall’attuale centro termale nel 1974.

L’intento progettuale è quello di consolidare la vocazione turistica della città di Grado, creando un volano per attività economiche, in un’ottica di promozione globale del territorio.

 

Allo Studio Apostoli, firma riconosciuta a livello internazionale nel settore Wellness, è stata affidata la progettazione del centro benessere.

Si accede a quest’area dall’atrio principale, salendo al piano superiore dove, inizialmente, troviamo la zona fitness, di circa 260 mq, con un grande spazio attrezzato che può ospitare fino a 50 persone.

Attraverso un corridoio con vista sul cortile verde, si prosegue verso la zona beauty, di circa 320 mq. L’area prevede un salone dedicato a makeup, capelli, manicure e pedicure e 8 cabine massaggi, che offrono un ventaglio di trattamenti diversificati e un menù con proposte ispirate al territorio. Una cabina è dotata di bagno turco mentre le due affiancate possono essere trasformate in cabina di coppia.

Il percorso si completa con una terrazza verde esterna che, durante la bella stagione, diventa un ulteriore spazio massaggi.

L’area wellness presenta una superficie di circa 650 mq ed è contenuta all’interno di un volume vetrato posto sulla terrazza verde; può accogliere 60 persone.

La prima zona è dedicata all’acqua e al mare e vi troviamo tutti i trattamenti umidi; a sinistra la stanza dedicata alla haloterapia e all’inalazione dello iodio, mentre, proseguendo, si giunge in un atrio circolare vetrato che, da un lato ospita l’hammam e, dall’altro, il percorso da tepidarium a calidarium romano con vasca. Il percorso docce emozionali decora e completa lo spazio e la sua offerta dedicata al tema acqua.

La porzione successiva è dedicata all’elemento aria. Si tratta di uno spazio aperto adibito al relax, dotato di chaises longues e caratterizzato da partizioni sinuose e velari a soffitto, che proseguono anche nell’adiacente bistrot.

E’ fortemente tematizzata secondo la divisione nei 4 elementi principali: acqua, aria, fuoco e terra.

La terza zona è dedicata all’elemento fuoco e a tutti i trattamenti secchi. Un atrio centrale, dominato da docce vetrate, si apre su 3 tipi di saune diverse (sauna al sale, sauna alle erbe e sauna finlandese) che, tramite un passaggio centrale, conducono l’ospite verso la terrazza esterna, dove troneggia, come una sorta di isola in mezzo al mare, un’altra grande sauna vetrata attorniata da vasche fredde a diverse temperature e da un “Ashiyu”, trattamento giapponese rinvigorente per gli arti. Completano lo spazio esterno un lungo percorso Kneipp e una grande vasca fredda.

L’ultima zona, dedicata all’elemento terra, ospita un’area relax interna, con tisaneria, compartimentata da vetrate e una zona relax esterna caratterizzata da una pavimentazione a ciottoli.

Scheda Tecnica:

Progetto: Nuovo polo termale di Grado - interventi di ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento del complesso termale.

Inizio Lavori: 28 febbraio 2019

Fine lavori: 1 settembre 2021

Costo dell’opera: Euro 25.350.000

Superficie totale: 32.147 m2 (aree interne ed esterne)

Studi di progettazioni: Archest (capo commessa), Dejaco+Partner, Studio Apostoli, Von Lutz, Thermostudio, Deerns, Geomok.