Il nuovo Showroom Converse a Verona disegnato da Alberto Apostoli.

04/09/2018

Inaugurato ad Affi lo showroom del noto brand di abbigliamento sportivo, progettato dallo studio di architettura Alberto Apostoli per la società 3A Sport, importatore ufficiale di Converse per il mercato Italiano.  

Sono stati ultimati lo scorso giugno i lavori del nuovo showroom Converse in provincia di Verona.

Di proprietà di 3A Sport, la società importatrice per l’Italia di alcuni importanti brand sportivi, tra cui Nike, e proprietaria del marchio Just Play, questo spazio espositivo porta la firma di Alberto Apostoli, designer italiano di fama internazionale.

Il Concept architettonico.

La matrice progettuale alla base del Concept Design è il celebre logo, recentemente rivisitato dall’azienda, formato da una stella e da un gallone rovesciato di 90 gradi. Il logo diventa il punto focale dell’intero ambiente e da esso hanno origine tutte le linee di fuga che rendono lo spazio perfettamente simmetrico e ne accentuano la profondità.

Seguendo il brief della Committenza, Apostoli ha ricreato il tipico campo di pallacanestro che siamo abituati a vedere nelle periferie americane e in cui sono cresciuti i migliori cestisti. Tra questi, Chuck Taylor, il giocatore che rese celebre il brand Converse indossando per primo le nuove scarpe sportive realizzate in tela e gomma.

Lo spazio si propone quindi con uno stile “street minimale”, contraddistinto da un pavimento a effetto cemento e dalle grandi lamiere grecate nere poste sui tre lati, utilizzate per l’esposizione di oltre duecento modelli diversi di scarpe. La parte alta dello showroom è stata invece risolta con una grafica che ricrea gli esterni degli edifici americani degli anni ’30, fatte di mattoncini rossi e finestre con griglia e rese vive da murales e graffiti. Troneggia sulla parete di fondo un canestro con il suo tabellone usurato dal tempo e dai tiri dei giocatori.

Al centro sono stati posizionati i manichini per l’esposizione dell’abbigliamento, affiancati da gabbie-display e da tavoli in legno grezzo per appoggiare i capi in prova.

Al fine di far respirare l’ambiente, due fasce d’ erba percorrono, nel mezzo, tutta la lunghezza del pavimento fino a salire sul muro di quinta e dando maggiore risalto al logo Converse.

Lo showroom è completato dal “Converse Café”, l’area accoglienza destinata agli incontri con i clienti. Anche qui viene mantenuto un stile essenziale, reso attraverso divani e sgabelli con struttura in ferro e dall’abbondate uso di OSB (legno ricostruito), utilizzato per le pannellature di fondo e per la realizzazione della cucina. Grafiche a tema “Industrial Jungle”, grandi tappeti rotondi in corda e alcuni quadri con foto di campioni “Converse” danno un tocco di calore all’ambiente.     

Il progetto illuminotecnico.

L’illuminazione è un elemento fondamentale del progetto; studiata con particolare attenzione e realizzata attraverso l’istallazione di strip LED RGB, è abbinata ad un sistema DALI in grado di gestire scenari diversi. Le lampade a sospensione in stile industriale offrono l’illuminazione d’ambiente, mentre numerosi faretti spot garantiscono quella puntuale sui prodotti esposti.

Apostoli sintetizza così il progetto: “Quando si progetta per brand iconici come Converse, la sfida è sempre molto ambiziosa. In questo caso abbiamo colto l’essenza “Urban” rimodulata da un design “post-industriale”, arricchito da elementi emozionali in grado di conferire al prodotto un valore nuovo e, al tempo stesso, in linea con la tradizione Converse”.