Il Wellness Hotel Floor di Alberto Apostoli

A Brenzone, suggestivo paese delLago di Garda, l’Hotel Belfiore hada poco inaugurato le suite disegnate da AlbertoApostoli che costituiranno, con l’imminente SPA, uno spazio multifunzioneminimale e seducente: un piano intero dedicato alla filosofia Ayurvedica,reinterpretata in modo creativo e contemporaneo dall’architetto.

Situato al piano terra, da dove èpossibile godere di una vista incantevole sulle acque del lago, il “Wellness Floor”garantisce ai clienti il piacere di coccole e relax, prolungati nell’intimitàdella propria stanza dopo averli vissuti nel centro benessere.

Alla base del concept generale, l’Ayurvedicasuggerisce alla matita di Apostoli quattro diverse ambientazioni che ricreano idiversi Dosha (energie vitali), elementi fondamentali di questa scienza medicatradizionale dell’India.

Lediverse suite hanno ciascuna una propria identità allineata ai diversi Dosha ein particolare:

Suite Vata: composto da etere e aria, è ilprincipio del movimento, legato a tutto ciò che è movimento nel corpo (sistemanervoso, respirazione, circolazione sanguigna…). Le sue qualità sono:freddezza, secchezza, leggerezza, sottigliezza, mobilità, nitidezza, durezza,ruvidità e fluidità.

Questecaratteristiche sono state esaltate, a livello progettuale, attraverso l’uso diforme tondeggianti, come il letto laccato bianco, la parete retrostantecontenente nicchie in funzione di spazi comodino, alcune sedute e i tre grandielementi circolari che creano l’elegante controsoffitto. Simbolo di leggerezzaè senza dubbio il tavolo in cristallo extrachiaro disegnato su misura esostenuto da un’unica gamba, anch’essa totalmente in cristallo.

Suite Pitta: composto da fuoco e acqua, è il dosha legato allatrasformazione, alla digestione intesa sia a livello fisico(stomaco, fuoco digestivo detto anche Agni) chementale (elaborazione delle emozioni). Le sue qualità sono: caldo, leggerezza,sottigliezza, mobilità, nitidezza, morbidezza, levigatezza, chiarezza efluidità.

La stanzadel fuoco è dominata dal rosso e dalla grafica che ritrae la fiamma di un falò.La verticalità della fiamma viene controbilanciata da un particolare elementoin alluminio che esce dal muro per “conficcarsi” nel tavolo in cristallo rosso sostenendola televisione proprio al centro della suite. Il bagno è delimitato da paretiin cristallo satinato e l’arredo interno è su misura.

Suite Kapha: composto da acqua e terra, è ildosha legato alla coesione, al tener unito, è proprio dei fluidi corporei,lubrifica e mantiene il corpo solido ed uniforme. Le sue qualità sono:freddezza, umidità, pesantezza, stabilità, opacità, morbidezza, levigatezza edensità.

Lagrafica scelta per questa suite riprende un’imponente cascata di terra e sabbiache sembra coprire tutto l’ambiente con i suoi beige e i suoi ocra. Laproprietà ha poi voluto la creazione di alcune teche che raccoglieranno deicampioni di terre famose (terra di Siena, di Verona, di Ercolano ecc) . Particolare,l’inserimento di alcuni elementi luminosi orizzontali nella boiserieretrostante il letto realizzata in legno.

Per laquarta stanza, si è voluto unire la caratteristiche dei tre Dosha,denominandola appunto: Tri-Dosha. Questasuite rappresenta, anche se non nella cultura ayurvedica purista, l’equilibrioperfetto ed è sintesi quindi degli altri dosha.

Spiccano i corpi illuminanti disegnati appositamenteper questa stanza e le cui forme sembrano a voler intrecciare i valori dei treDosha. Le grafiche riprendo i temi trattati nelle altre camere con un melangedi colori che stimolano le diverse sensazioni dell’ospite. Enormi specchidilatano lo spazio e contribuiscono a definirne l’atmosfera neutra ma disintesi.

Ilcorridoio che conduce alle stanze è caratterizzato da una parete sulla cuisuperficie un’onda tridimensionale realizzata in canne di bamboo ricollegal’area stessa al futuro format estetico della Spa. Le porte delle stanze – afilo muro esterno – sono dominate da una fascia grafica che riprende l’immagineinterna della stanza e su cui si legge il nome e il numero della stessa.

Autenticofiltro tra l’area SPA e le stanze, è l’area destinata a meeting, mostre edeventi culturali, realizzata attraverso pareti in cristallo e un uso del coloremolto sobrio e neutro. Lo spazio, in futuro, ospiterà anche un vitamin bar tematiconaturista.

Apostolisintetizza così il progetto: “la proprietà pensava ad una Spa fortementetematica ed etnica; l’idea di lavorare sull’intero piano è sorta quasinaturalmente attraverso l’estensione di una filosofia orientale all’internodelle stanze e degli spazi comuni. È stato stimolante cercare di rileggere intermini contemporanei e “gardesani” un tema etnico e distante, per molti versi dalterritorio. Ho cercato di creare identità stilistiche forti ma in grado dipotersi, in parte, confrontare e tenere unite grazie a pochi materiali comuniriletti in termini cromatici, grafici e formali. Il centro benesserecostituisce l’origine del tutto ma ogni spazio ha comunque una propria identitàche non necessità necessariamente di essere contestualizzata. Mi stimola moltoe da sempre il poter interpretare stanze d’albergo diverse per diversi targete, credo, il tema sia più che mai attuale e ricco di sviluppi e potenzialità”.

SCHEDA TECNICA

Design: AlbertoApostoli

Team: FrancescaMorini - architetto (Project Manager); Beatrice Negri - architetto; Anna De Guidi- designer; Michele Sempreboni - architetto.

GeneralContractor:Escape srl

Ceramiche: Eiffelgres

Vetri: Grazi Cristalli

Sanitari: Jacuzzi

Rubinetteria: Mamoli

Arredi su misura: Company &Service

Sedute: Pedrali

Tessuti: B&B

accessori bagno: G-style 

Pavimentazione inlegno:Skema

Divani: Ditre Italia

Grafiche: AlPhaOmega

Materassi: Dormiflex

Supporti tv: Munari

  Il Wellness Hotel Floor di Alberto Apostoli