Suite Vitrea

Milano - 2011



La Suite Vitrea si presenta essenziale e pura al suo esterno grazie ad una schematizzazione strutturale enfatizzata da due soli colori (bianco e nero). Le pareti perimetrali esterne sono completamente realizzate in vetroceramica e accoppiate in modo da poter racchiudere al loro interno una illuminazione led in grado di smaterializzare la facciata. Nella parte superiore lastre in acrilico e policarbonato alleggeriscono l’involucro esterno sfruttando la texture del prodotto. Al suo interno l’atmosfera assume valenze più naturali e sensoriali combinate ad un uso sofisticato dell’illuminazione (realizzata interamente tramite led rgb e controllata da remoto) e del dettaglio costruttivo. Il concept spiegato da Alberto Apostoli: “difficilmente una suite, alberghiera o residenziale, tende ad unire ricerca di materiali innovativi, design e sostenibilità. Ho cercato in questo caso di partire dalle principali caratteristiche del prodotto Vitrea, di interpretare questi tre aspetti attraverso l’uso di forme razionali, un alternarsi di vuoti e pieni, un’illuminazione modulata e un’attenzione particolare agli aspetti scenografici. L’idea di uno spazio continuo, aperto ed integrato è mitigata da una struttura portante rigorosa. La poesia di questo spazio trova il proprio lessico e la propria metrica nella ricerca di soluzioni tecniche estremamente rarefatte e leggere senza tuttavia rinunciare all’obiettivo di stupire. Ogni superficie diventa occasione per soluzioni in cui enfatizzare i diversi valori a cui la progettazione nel settore ospitalità fa costante riferimento”. Con lo stesso materiale, Apostoli ha plasmato e disegnato anche i principali elementi di arredo interno come l’imponente tavolo, il letto e il top testa letto. Quest’ultimo elemento, che funziona anche da parziale piano dell’area bagno e su cui poggiano due importanti lavabi realizzati da un unico pezzo di pietra, è enfatizzato da una struttura metallica bianca perimetrale utilizzata per illuminare l’intera area letto e parte della parete retrostante rivestita in lamiere di acciaio inox. La zona bagno, completa di doccia di coppia e sanitari è arricchita da una quinta in vetroceramica a bolle e da uno scorcio sul giardino interno all’installazione. Quest’ultimo presenta una zona umida e un enorme green wall di quasi 12 mq. La presenza del verde intende ricondurre il visitatore alle tematiche ambientali a cui ogni prodotto inserito all’interno dell’installazione fa riferimento.