Comete Gioielli Flagships

MIlano, Bari, Vicenza - 2005



Alberto Apostoli ha disegnato il concept retail e il Flagship di Comete Gioielli a Milano.  Forte di esperienze consolidate in diversi ambiti progettuali, l’architetto veronese ha saputo rileggere un luogo d’acquisto tradizionale in una esperienza dal design multisensoriale ed emotivo. L’idea nasce dal “claim” del conosciuto marchio
Comete - “Romanticamente schierati” - che affianca una dimensione intima
ricca di sentimenti ed emozioni a un atteggiamento verso la vita razionale e
pragmatico. Ecco che lo spazio vendita assume una dualistica dimensione, che
permette di comunicare realtà e sogno con giocosa creatività.

Emozione, freschezza e colore sono le parole chiave del progetto, interpretate principalmente attraverso un uso importante di forme, luce, suoni e aromi.

Il punto vendita diventa una quinta luminosa  “punteggiata” da vetrine circolari illuminate da Led di tre diverse dimensioni che sembrano fluttuare su un ipotetico orizzonte irreale. La luce della quinta si modifica in continuazione creando emozioni, temi e giochi sempre diversi durante non solo il giorno ma anche in base alle stagioni o alle diverse occasioni periodiche o tematiche.

Il suono è parte integrante del progetto e, abbinato all’uso di essenze profumate utilizzate per il packaging, costituisce un unicum sensoriale speciale ed suggestivo.

Il bianco domina in maniera importante ma sono il colore e la luce che creano gli scenari emozionali più interessanti. La vetrina esterna è invece forma pura che lega
l’interno del negozio all’esterno in maniera quasi naturale e geometrica. Un
gioco di cerchi vuoti e pieni che sembra voler leggere attraverso una lente
emozionale il mondo Comete volutamente alienato dal mondo reale.

Il progetto non poteva nascere senza una conoscenza approfondita delle tecnologie RGB e ad un bagaglio di esperienze progettuali legate al Wellness e alla multisensorialità che Apostoli ha fatto in questi ultimi anni.

Il concept, in conclusione, si prefigge l’obiettivo di imporre un nuovo modo di concepire il punto vendita del gioiello; un modo che cerca di stimolare il cliente tanto attraverso il prodotto e la sensazione “romantica” che questo esprime e tanto attraverso emozioni pure, poetiche ed modernamente evocative.