Art Petè

Pisogne - 2010



Art Petè è il frutto di una nuova concezione di benessere: un centro dove l’ospite, oltre a trovare trattamenti professionali, può condividere con gli altri clienti dei momenti conviviali e di socializzazione. E così, sebbene la superficie a disposizione fosse limitata (circa 116 mq) si sono ricavati alcuni spazi comuni nell’ottica commerciale di avere meno cabine, sempre operative e di dimensioni adeguate (ce ne sono cinque di cui una per la coppia), piuttosto di numerose cabine vuote. Vicino all’ingresso trova posto la zona trucco che, ben visibile dall’esterno, colpisce la vanità del pubblico femminile fungendo da magnete per il centro; all’interno, l’area tisane diventa luogo per incontri e piccoli eventi. Dal punto di vista architettonico, il concept nasce proprio dal simbolico giardino centrale da cui prende vita tutto l’ambiente e dove troviamo un mobile-scultura utilizzato per degustare tisane e succhi di frutta. Preponderante è l’uso di grafiche applicate alle pareti vetrate e dai soggetti naturali e rilassanti. Una parete in legno listellare funge da elemento caratterizzante: dà vita alla reception, alle vetrinette per i prodotti e il merchandising, e percorre poi tutto il centro, interrotta solo dalle porte a filo delle cabine le quali, una volta chiuse, si fondono nel corridoio creando un forte impatto emozionale. All’interno, un design semplice e sobrio comunica l’idea di igiene e freschezza, mentre materiali “tradizionali” come legno e vetro infondono nell’ospite una sensazione di sicurezza.